lunedì 4 maggio 2009

Credere

C'è una certa incoerenza nel credere e nella fede
ovvero per me credere e avere fede significa non essere certi, quindi avere dei dubbi
e soprattutto non avere prove a prescindere
Di conseguenza qualsiasi prova, come i cosiddetti miracoli, distruggono la fede e minano le fondamenta stesse della religione.
Mi domando se quando riconoscono certi fenomeni attualmente ispiegabili riflettano sul fatto che rinnegano i propri principi